filabot

15 gen 2013

filabotI rifiuti plastici trasformati in materiale per le stampanti 3D con nuova macchina Filabot.

Uno studente di college americano, Tyler McNaney, ha inventato una macchina che potrebbe rivoluzionare il mercato della stampa 3D a casa, con la Filabot in grado di macinare giù “di tutti i giorni i rifiuti di plastica” e trasformarlo in materiale di stampa.

L’invenzione fornisce un’alternativa conveniente per acquistare le bobine di filo di plastica già utilizzati nella stampa 3D, che costano circa € 37,50 per chilogrammo, portando l’idea della stampa 3D direttamente a casa.

Tubi di acqua, bottiglie di bevande, involucri di plastica e persino mattoni Lego sono tra gli oggetti in plastica che la Filabot è in grado di trasformare dalla macinazione, fusione e quindi estrusione della plastica in un filamento di uno dei diametri da 3 mm o 1,75 millimetri. Il dispositivo è anche in grado di “fondere parti di esprimenti falliti o rotti di altre stampe 3D.