News, informazioni e faq su tutte le cartucce e toner delle marche: EPSON, CANON, BROTHER, HP, SAMSUNG, XEROX, OKI, PANASONIC, RICOH, TOSHIBA, PANTUM.

XEROX 3260Stampante Laser Xerox Phaser 3260

 

La stampante Phaser 3260 è una macchina compatte ma estremamente potente. Progettata per supportare le esigenze di un singolo utente o di un piccolo team. La Phaser 3260 è dotata di una veloce funzione di stampa fronte/retro automatica e garantisce testo nitido ed immagini vivide e accurate.

Affidabilità e convenienza.

• Non pesa sul budget. Riducete i costi con un dispositivo di stampa veloce e affidabile perfetto per un singolo utente o un team di piccole dimensioni.

• Produttività garantita. Interventi ridotti al minimo grazie a cartucce di lunga durata facilissime da sostituire e ad un funzionamento semplice e affidabile che gestisce al meglio ogni lavoro.

• Efficienza senza uguali. Materiali di consumo separati significa che sostituite solo ciò che consumate realmente, così da sfruttare al meglio ogni singola cartuccia di stampa

• Massima tranquillità. Esclusivo servizio di assistenza e supporto Xerox con garanzia di un anno standard.

Progettate per produrre risultati.

• Eccezionale velocità di stampa. Una velocità di stampa fino a 28 ppm ed un tempo di uscita prima pagina di soli 8,5 secondi vi consentono di perdere meno tempo presso il dispositivo e concentrarvi maggiormente sul vostro lavoro.

• Risparmio garantito. E non solo di denaro. La stampa fronte/retro automatica di serie fa risparmiare tempo e denaro prezioso, mentre le modalità Risparmio energetico e Risparmio toner, abbinate al driver di stampa Earth Smart, vi permettono di spendere meno in elettricità e materiali di consumo

• Potenza e produttività. 256 MB di memoria standard ed il processore da 600 MHz assicurano una stampa veloce e accurata anche di lavori ad alto contenuto di grafica.

• Forte impatto visivo. La qualità delle immagini migliorata grazie a una risoluzione di 4800 x 600 dpi e le emulazioni PCL e PostScript garantiscono sempre testo nitido ed immagini straordinariamente dettagliate.

La complessità ridotta a semplicità.

• Wi-Fi Direct. Telefoni mobili, tablet e computer laptop possono ora connettersi direttamente e in tutta sicurezza alla stampante o alla stampante multifunzione anche in assenza di una rete wireless

• Nulla di complicato. Xerox® Easy Wireless Setup vi aiuta a connettervi in modo semplice e rapido alla vostra rete Wi-Fi

• Facili da raggiungere. Grazie al loro design compatto, alla connettività wireless integrata e ad un’eccezionale silenziosità di funzionamento, questi dispositivi possono essere collocati ovunque risultino maggiormente produttivi

• Molteplici opzioni di supporti. Stampe perfette su una varietà di formati personalizzati e un’ampia gamma di supporti, quali trasparenti, cartoncino, buste e cartoline.

 

 

INFORMAZIONI GENERALI
Velocità di stampa fino a 28 pagine al minuto
Ciclo di funzionamento Fino a 30.000 immagini/mese
Velocità del processore 600 MHz
Memoria di stampa (standard) 256 MB standard
Connettività Ehernet 10/100BaseT, USB 2.0 High-Speed, Wi-Fi b/g/n
Risoluzione di stampa massima 600 x 600 dpi (qualità immagine migliorata fino 4800 x 600)
Tempo di uscita prima pagina, stampa fino a 8,5 secondi
Linguaggi di descrizione pagina (PDL) PCL® 5e emulation, PCL® 6 emulation, PostScript® 3™ support
Funzioni di stampa Driver bidirezionale, Stampa booklet, Regolazione luminosità, Regolazione contrasto, Formati pagina personalizzati, Impostazioni driver Earth Smart, Miglioramento bordi, Adattamento alla pagina, Gestione lavori, Immagini multiple, Overlay, Selezione carta per tipologia, Stampa su poster, Ordine di stampa, Riduzione/Ingrandimento, Proporzioni, Salta pagine vuote, Archiviazione e richiamo impostazioni driver, Modalità Risparmio toner, Filigrane
Stampa mobile Apple AirPrint, Xerox® PrintBack
Uscita fronte/retro Standard
Garanzia 1 anno con riparazione on-site

 

La stampante Bricasso si babricasso-lego-3d-printer-600x376
sa sul kit Lego Mindstorms EV3 accoppiato ad un sensore di colore; una volta scansionata l’immagine la stampante è poi in grado di riprodurla in mosaico utilizzando come tasselli i mattoncini più piccoli, quelli 1×1.

 

 

 

 

lego_mosaic_printer_by_jk_brickworks_1Ogni stampa realizzata da questa particolare stampante è costituita da 450 unità e viene realizzata in circa 20 minuti. Un progetto LEGO decisamente avanzato che dimostra come con un bel po’ di inventiva e pazienza sia possibile realizzare ogni tipo di dispositivo senza ricorrere ad attrezzatura particolarmente avanzata.

C1304204900510931374onsiderando l’inchiostro della stampante più costoso di alcol e sangue anche umano, non c’è da sorprendersi che molti studiosi sono a c accia di un’alternativa più economica.

Alcuni ricercatori dell’ Università del Missouri della Scienza e della Tecnologia hanno creato una stampante senza inchiostro che funziona perforando carta speciale con migliaia di fori microscopici.

Con questa stampante è possibile stampare qualsiasi foto anche i ricordi di una recente festa di compleanno. Però per poter verificare la perforatura eseguita dalla stampante occorre un microscopio.Basta vedere la foto a colori con il Logo del Missouro che misura solo un miliardesimo di metro di dimensione.

Questa stampante non funziona su normale carta per fotocopie ma utilizza un sottile materiale spesso solo 170 nanometri, costituita da due strati di argento separati da uno strato di silice in mezzo.

1304204900663858606Le immagini sono prodotte da fori microscopici nella parte superiore dello strato d’argento e poi una luce splendente fa attivare una reazione chimica e la carta si colora. Variando la posizione, la densità e dimensioni di tutti quei piccoli fori, cambia anche il colore perchè la luce riflette in modi diversi.

I ricercatori sono stati in grado di affinare le dimensioni dei fori fino al punto di poter riprodurre oro, verde, arancio, magenta, ciano e colori blu navy. Al momento non sono arrivati a riprodurre un’immagine simile ad una foto professionale, ma è un inizio impressionante per quello che la tecnologia potrebbe essere in grado di fare

XeroxColorQube_8580DN-2Succedeva che da tre anni una donna dello Stato del Missouri, attualmente sotto processo, sottraeva ogni settimana materiali dal suo ufficio inviandoli a rivenditori presenti in altri due Stati americani. Succedeva che un tecnico del Kentucky – poi condannato a 5 anni di reclusione – sul suo account eBay personale vendeva beatamente materiali di consumo rubato e contraffatto. Succedeva che in un mercato del New Jersey sono stati ritrovati materiali di consumo sottratti da alcuni dipendenti dell’azienda in cui lavoravano, per essere rivenduti con un controvalore complessivo di 60.000 dollari. L’azienda in questione è la Xerox. Che dopo qualche tempo non ci ha visto più e ha deciso di ricorrere a drastici rimedi finalizzati a tutelare i suoi clienti, perseguendo cause legali contro furti di materiali di consumo.

Per questo motivo l’azienda con sede a Norwalk, nel Connecticut, ha creato una task force adibita esclusivamente ai controlli di sicurezza nel ciclo della fornitura di materiali di consumo, a verifiche degli ordini e dei livelli di consumo, al monitoraggio della rete e del mercato e infine a programmi per la riduzione delle frodi. Un team globale super specializzato che controlla attentamente lo stato degli ordini e la distribuzione dei materiali di consumo con l’obiettivo di combattere il mercato nero. Il team globale, incaricato di svolgere attività di controllo e tutela del brand e aziendale, è affiancato da una divisione legale. L’azienda che naturalmente non vuole diventare lo sceriffo del mercato nero, sta collaborando con produttori di materiali di consumo, oltre che con le forze dell’ordine locali e le autorità doganali. Per supportare le aziende nella messa in sicurezza dei propri materiali di consumo originali Xerox, sono state poste in essere specifiche norme e procedure, che l’azienda consiglia a tutte le imprese a rischio, tra cui:

• Assicurarsi sempre che i consumabili siano chiusi in un apposito armadio o magazzino.
• Evitare di ordinare quantità extra di materiali e di tenerne una quantità eccessiva.
• Restituire i materiali di consumo rimasti inutilizzati alla fine del contratto o quando si effettua la tradizionale procedura di richiesta del materiale;
• Accertarsi che i dipendenti siano consapevoli delle loro responsabilità e del rischio di essere licenziati se sorpresi e accusati di furto.

Xerox ha sedi produttive e logistiche in Irlanda, nel Regno Unito e nei Paesi Bassi e un centro di ricerca e sviluppo – Xerox Research Centre Europe – a Grenoble, in Francia.

Alcuni consumatori hanno eseguito un causa legale contro la OEM perché secondo loro alcuni modelli delle stampanti laser a colori sono stati “danneggiati” dai toner originali.

I consumatori hanno sostenuto nel 2011 che alcune stampanti toner a colori, utilizzavano un alto tasso di polvere, molto superiore a quello che un utente si aspetterebbe.

I consumatori hanno sostenuto che le stampanti in questione richiedessero una cartuccia di ricambio prima che l’originale aveva espresso il suo rendimento pubblicizzato.

Sono state presentate una serie di teorie per misurare i presunti danni, nessuno dei quali sono stati accolti dalla corte distrettuale del New Jersey. I consumatori avevano presentato tutte le documentazioni in merito al mancato funzionamento come pubblicizzato da Brother.

Ma proprio quella documentazione ha fatto si che i querelanti perdessero la causa perché il rendimento rientrava nei canoni del rendimento pubblicizzato da Brother.

8570_DN_straight 001 La stampante professionale ColorQube 8580ADN fa parte dei più recenti dispositivi introdotti da Xerox nel corso dell’autunno capace di sviluppare elevate velocità di stampa e di realizzare documenti di alta qualità su carta comune. La tecnologia a inchiostro solido si confronta direttamente con i sistemi di stampa laser e inkjet e fu creata da Tektronix nel 1986. Ad oggi, i brevetti e i sistemi produttivi sono proprietà Xerox, che ha acquisito la divisione Color Printing and Imaging di Tektronix nel 2000.

Il prodotto in prova si propone come versatile alternativa per gli uffici che desiderano stampare documenti a colori di alta qualità, mantenendo elevati volumi e un grado di finitura costante nel tempo.
La ColorQube 8580ADN vanta prestazioni massime di 51 ppm e velocità di 30 ppm lavorando in modalità standard. Grazie al processore a 1 GHz e alla memoria RAM installata di serie di 1 GByte (espandibile in opzione sino a 2 GByte), questo modello è studiato per processare rapidamente code di stampa particolarmente voluminose. Il trasferimento rapido attraverso la rete aziendale è garantito dall’adattatore LAN Gbit incorporato, che affianca il convenzionale controller USB 2.0 per connessioni dirette a host di stampa.


XeroxColorQube_8580DN-7Questo modello si differenzia per un ciclo di funzionamento che raggiunge le 85mila pagine al mese e un volume di stampa medio mensile compreso tra 1.000 e 8.000 pagine. ColorQube 8580ADN include il supporto fronte/retro intelligente e incorpora i formati PDL e Direct Print True Adobe PostScript 3, il supporto in emulazione per PCL5, Direct PDF e la gestione diretta delle immagini PNG, TIFF e JPEG. Si tratta di una stampante con una forte “vocazione grafica”, congegnata per dare il massimo nella stampa di fotografie, immagini, documenti vettoriali e bitmap.

Nella convenzionale stampa da ufficio, la 8580DN non disdegna la riproduzione monocromatica ad alta velocità e può gestire numerosi lavori in modo sequenziale, grazie anche all’ampio cassetto A4 da 525 fogli, al vassoio multifuzionale da 100 fogli e al vano in uscita da 350 pagine. La gamma ColorQube è progettata per svilupparsi proporzionalmente alle richieste dell’ufficio. Proprio per questo sono previsti opzionalmente, un’espansione RAM, un kit produttività con SSD da 32 GByte, un pacchetto per la fascicolazione e per la crittografia dati. Sia la 8580N, sia la 8580ADN possono essere inoltre espanse con tre ulteriori cassetti da 525 pagine ciascuno, raggiungendo un massimo input di 2.200 pagine.

XeroxColorQube_8580DN-2la Xerox ColorQube 8580ADN fa storia a sé, dettaglio che viene evidenziato chiaramente dalle forme particolari, che la rendono sostanzialmente diversa dai modelli laser e inkjet business. Lo chassis misura 406x521x368 mm, per un peso di 27,4 Kg, e si sviluppa maggiormente in profondità. Il cassetto inferiore e il vano multifunzione sono facilmente accessibili sul lato frontale, anche l’accesso al percorso carta è immediato, aprendo letteralmente il guscio anteriore. La sezione superiore incorpora il vassoio di uscita della carta e, al di sotto della paratia inclinata è previsto il punto di accesso per la ricarica degli inchiostri. 

Non si tratta di cartucce o toner ma di blocchetti di cera, uno per ciascuna tonalità base CMYK (Ciano, Magenta, Giallo, Nero). Sollevando la paratia si accede agli scivoli di carico dei blocchi, che possono essere caricati in modo molto semplice e senza possibilità di errore. I fori di passaggio per ciascuno colore rispondono infatti alla forma specifica di ciascun blocco, impedendone l’inserimento in una slitta non corretta.

Il vano consente di inserire diversi kit completi, per assicurare la stampa continua, limitando i tempi di fermo. Un apposito respingente si occupa di sospingere i differenti blocchetti di cera sino alla caldaia centrale, dove saranno fusi progressivamente, per soddisfare le richieste di riproduzione dei documenti.

XeroxColorQube_8580DN-1La sezione frontale ospita pochi pulsanti, che consentono di entrare nei menu di gestione della stampante e di operare le principali attività di manutenzione e controllo. In epoca di display di grandi dimensioni sensibili al tocco delle dita, il minuscolo schermo da 2,5″ della ColorQube risulta un po’ anacronistico. Di fatto, l’impostazione del layout relativo al pannello di controllo non è cambiata molto rispetto ai modelli dei primi anni 2000. Nell’uso quotidiano, lo schermo monocromatico è sufficiente per la minima gestione ma rende piuttosto scomodo l’accesso alle funzioni più avanzate del menu e limita la lettura dei piccoli caratteri che compaiono di volta in volta.
Il fianco destro accoglie due vassoio dedicati, il kit di manutenzione e il contenitore delle scorie, in pratica la cera sciolta in eccesso, accumulata come scarto di lavorazione e dei processi di accensione e spegnimento. Tutte le porte di comunicazione sono sullo stesso lato, in un vano leggermente rientrato, assieme al connettore per l’alimentazione di rete e la SIM per la configurazione del dispositivo.
La sezione posteriore include una paratia removibile per l’accesso all’elettronica interna, indispensabile per i tecnici autorizzati e per effettuare riparazioni o upgrade.

XeroxColorQube_8580DN-3La scelta di operare con blocchi di inchiostro anziché taniche di inchiostro o cartucce di toner mette in evidenza un importante aspetto legato alla gestione dei materiali e alla sostenibilità ambientale. Di fatto, i blister multicolore con i singoli blocchi possono essere facilmente smaltiti e la materia prima necessaria per la stampa non è contenuta all’interno di involucri in plastica, come accade per le stampanti laser e inkjet. Una volta esaurita la cera non rimangono perciò vecchi custodie da rimuovere o riciclare. Si tratta di un aspetto non di poco conto, soprattutto se si stampano elevati volumi di documenti ogni giorno. In questo senso, la ColorQube 8580ADN vanta interessanti doti di ecosostenibilità.

In termini di gestione e flessibilità, la stampante offre notevoli doti di integrazione con gli ambienti di lavoro misti ed è compatibile con sistemi MAC, Windows, UNIX e Linux. Non solo, grazie alla piattaforma Xerox PrintBack e alla certificazione Mopria, questo modello permette la stampa personalizzata tramite iPhone, iPod touch e iPad, oppure attraverso smartphone e dispositivi basati su Android. La piattaforma include il supporto per i documenti più diffusi, da quelli Office (Word, PowerPoint, Excel), ai PDF, e la capacità di realizzare stampa di alta qualità, grazie all’adozione del medesimo driver di stampa installato sul PC.
Viene inoltre garantito il supporto per qualsiasi stampante, indipendentemente dal tipo di connessione, dalla tecnologia di stampa o dal produttore. Infine, grazie alla modalità “Photo Shoot” è possibile inviare alla stampante le fotografie che vengono scattate, in modo continuo, facilitando la produzione di una documentazione o l’archiviazione dei progetti in corso.

XeroxColorQube_8580DN-4Non solo, con Xerox Global Print Driver e Xerox Mobile Express Driver gli utenti possono stampare su qualunque dispositivo connesso alla rete adottando un unico driver stampante universale, un particolare che semplifica l’installazione, la gestione e l’utilizzo del parco macchine installato.
La gestione integrata è inoltre possibile grazie a Xerox CentreWare Web, un software basato su browser Web capace di installare, configurare e monitorare tutte le stampanti e i dispositivi multifunzione presenti in rete. La piattaforma consente di gestire device indipendentemente dalla casa produttrice e può generare report personalizzati.

xerox c70Ecco le nuovissime stampanti a colori di produzione entry-level Xerox Colour C60 e C70.

Nate per sostituire la rinomata Colour serie 500, questi nuovi modelli offrono una qualità superiore, maggiori capacità e un migliore rapporto qualità/prezzo.

Progettate per offrire la massima semplicità di utilizzo, offrono velocità di stampa fino a 70 ppm, un compatto server di stampa FreeFlow, stampa fronte/retro su supporti fino a SRA3 e 220 g/m2, un sistema di gestione carta di tipo pneumatico e finitura entry-level con piegatura a C/Z.

Lo scanner fronte/retro a singola passata esegue fino a 200 ipm, il sistema Simple Image Quality Adjustment (SIQA) produce un colore più vibrante e un registro più accurato, ed è disponibile una economica soluzione VDP di XMPie per le comunicazioni personalizzate.

dottorink e xeroxSiamo lieti di annunciare il lancio di quattro nuovi MFP basati su ConnectKey 1.5, che vi aiuteranno ad entrare in nuovi e redditizi spazi di mercato.

ConnectKey 1.5 è la risposta alla nostra promessa di offrire maggiore produttività, maggiore convenienza, maggiore controllo sui costi e maggiore sicurezza.

Il nostro portafoglio conta ora 17 dispositivi supportati da ConnectKey 1.5, in formato A3 ed A4, colore e bianco e nero, con velocità da 20 a 70 ppm. In altre parole, esiste una soluzione Xerox per qualsiasi ambiente di ufficio.

Per i vostri clienti, questa è un’opportunità di standardizzarsi su una sola gamma di dispositivi che offre la medesima esperienza utente indipendentemente dall’applicazione utilizzata.

Per voi, è un’occasione di presentarvi sul mercato con il più completo e omogeneo portafoglio di soluzioni per l’ufficio del settore e di conquistare nuovi clienti. Imparate a conoscerne una e saprete utilizzarle tutte.

nuovi modelli xerox

Disponibili a partire dal 9 settembre 2014

WorkCentre 7970 – Una MFP A3 a colori da 70 ppm con opzioni di finitura ad alte prestazioni, risoluzione di stampa di 1200 x 2400 dpi, opzioni di pinzatura centrale e piegatura a Z/a C e uno scanner a colori da 133 ipm.

WorkCentre 3655 – Un MFP A4 a colori e in bianco e nero di assoluta avanguardia con velocità di stampa fino a 45 ppm e dotato di serie della funzionalità di scansione a colori fronte/retro automatica.

WorkCentre 6655 – Un MFP laser a colori A4 da 35 ppm con una straordinaria risoluzione di stampa di 2400 x 600 dpi e stampa e scansione fronte/retro automatica.

WorkCentre 5945/5955* – Due MFP in bianco e nero ricchi di funzionalità e forniti di serie con: Adobe Postscript, disco rigido da 1 GB, Contabilità di rete e scansione diretta di documenti in formato PDF con testo ricercabile. Velocità di stampa fino a 55 ppm e velocità di scansione fino a 200 ipm.

* Fornita con ConnectKey 1.0. Aggiornamento previsto nel quarto trimestre 2014.

dottor ink partner canonDottor Ink, Leader nel settore della rigenerazione di toner e cartucce per stampanti, ha recentemente siglato un accordo di Partner con Canon, che consente a Dottor ink di specializzarsi nel noleggio di multifunzioni e Plotter a marchio Canon.

La nuova partnership offrirà  numerosi vantaggi per tutti i clienti Dottor Ink, infatti siamo in grado di offrire soluzioni complete composte da tecnologia, workflow automatizzato e strumenti per lo sviluppo del business, di cui i clienti necessitano per incrementare i propri profitti.

Chi è CANON ?

Da 70 anni offriamo ai clienti di tutto il mondo tecnologie di imaging all’avanguardia.

Fondata nel 1937, Canon è cresciuta fino a diventare un’azienda globale che opera in vari segmenti di mercato, tra cui: Business Solutions,Consumer Imaging, Comunicazione, Apparecchiature sanitarie e Industrial Products.

Grazie a fonti inesauribili di idee e innovazioni, Canon è all’avanguardia nel suo settore. Optando per i nostri prodotti, aziende e consumatori scelgono tecnologie avanzate, affidabili ed eleganti.

Per maggiori informazioni puoi rivolgerti ad uno dei tantissimi punti vendita sparsi in tutta Italia.

logo epson

Epson

Epson lancia in commercio la nuova Workforce, la stampante in A4 a getto d’inchiostro più piccola al mondo. Se bene abbia molte capacità con qualche marcia in più, essendo più piccola e compatta è facilmente trasportabile circa due terzi delle dimensioni” e pesatura 1.6 chilogrammi.

La stampante ha integrata una batteria Li-Ion “che è in grado di essere ricaricata utilizzando una porta USB o un adattatore CA fornito in dotazione.

Altre caratteristiche includono un “piccolo” schermo LDC che mostra le caratteristiche essenziali di un lavoro di stampa con lo stato della stampante, un vassoio carta con una capacità di 50 fogli, e la funzionalità Wi-Fi come gli utenti possono collegarsi ad esso “direttamente via Wi-Fi o come stampante di rete”, nonché attraverso un applicazione Epson.

La stampante utilizza due cartucce ad inchiostro normale e pigmentato.

 

HP cartucce toner economiciIl lancio della nuova serie di HP M630 di MFP con i dispositivi dotati con più di 200 impostazioni di sicurezza.

Hp si concentra sul miglioramento della sicurezza di stampa e gestione delle stampanti.

I nuovi strumenti di sicurezza includono la HP Imaging and Printing Security Center 2.1 (IPSC), progettato per semplificare l’implementazione della gestioni di stampa e consente più facilmente il monitoraggio di più stampanti in contemporanea stampa.

Ed Wingate, Vice Presidente di HP e Direttore Generale di JetAdvantage Solutions, ha detto che l’aggiornamento consentirà agli utenti di “aggiungere, valutare e risolvere i dispositivi” in un “modo automatico”; è stata anche introdotta la Stampa Security Advisory Services per “contribuire a fornire i clienti con l’analisi di ambienti di stampa in modo da garantire politiche di sicurezza ottimali”

Brother

Brother

Brother comincia a parlare della sua ultima strategia anti-contraffazione di cartucce per stampanti, i materiali di consumo saranno seguiti da un’associazione che contribuirà a ridurre sempre di più gli inchiostri e i toner falsi.

Ora si dispone anche di un nuovo strumento online in www.brother.it , che consentirà ai consumatori e alle aziende di verificare che i toner siano realmente “genuini” utilizzando uno scanner ID sull’etichetta di ogni cartuccia, i clienti stessi avranno l’opportunità di poter scaricare un “lettore matrice di dati” per smartphone, che esplorerà l’ologramma “per confermare se la cartuccia è autentica o meno”.

Il mercato dei toner contraffatti è un problema che sta colpendo i consumatori, i produttori ufficiali e il canale di vendita . Molte persone vengono indotte a comprare gli inchiostri falsi e altre forniture. Questi spesso sembrano essere prodotti di marca autentici e abbiamo anche recentemente scoperto che alcune vantano una etichetta di garanzia replicata.

Brother si  impegna a fornire prodotti di alta qualità, che sono stati sottoposti a test per garantire elevate prestazioni e sicurezza quindi si preoccupa che i clienti potrebbero involontariamente essere esposti all’acquisto di prodotti falsi.

I principali problemi potrebbero essere: stampa di bassa qualità, inchiostro e perdite di toner, e potenziali danni alla stampante stessa.

cartucce toner rigenerati samsungSamsung ha annunciato il rilascio di 10 multifunzioni basate su Android nel mercato europeo, questi dispositivi hanno il fine di offrire un prodotto sempre più indipendente e adatto a tutti i tipi di uffucio.

La Samsung Smart MultiXpress (MFP) è la prima stampante mondiale dotata di un sistema operativo Android con la funzione Smart UX Center di Samsung che permette loro di operare in modo indipendente senza PC. 

Ognuno di essi dispone di un pannello touchscreen da 10.1 pollici attraverso il quale gli utenti possono cercare e stampare da browser web, e-mail, mappe e immagini senza la necessità di collegarsi a un PC o un server. Con il touchscreen gli utenti hanno la possibilità di visualizzare in anteprima, modificare e annotare documenti prima della stampa.

Samsung ha dichiarato che con il lancio delle nuove macchine ci sarà per i clienti Business un miglioramento di efficienza e produttività.

HP cartucce toner economici

HP ha rilevato che a Singapore sta aumentando il numero di stampanti commercializzate, dopo un’attenta analisi si è deciso di aprire uno stabilimento di cartucce con l’obiettivo di quadruplicare la capacità di produzione e soddisfare la crescente domanda di cartucce e stampanti

La stampa digitale “è una tecnologia relativamente nuova” e rappresentava meno del 5% delle pagine stampate lo scorso anno in tutto il mondo, gli obiettivi sono quelli di aumentare questo valore.

Epson_D700La stampante Epson D700 migliora la qualità delle sue stampe mettendo sul mercato le sue nuove cartucce a getto d’inchiostro.

La stampante è stata progettata specificamente per le foto e le foto a produzione commerciale.

La D700 è in grado di produrre fino a 360 fotografie, con colori e delle immagini monocromatiche durature in grado di stampare su lucido, lustro ed opaco media.

La stampante è mirata per chiunque sia seriamente interessato a  stampe fotografiche di alta qualità in grado di farlo rapidamente e facilmente.

 

Lexmark-MS310La Lexmark lancia delle nuove serie di stampanti la MS310 e MS410 rivolte in modo particolare alle PIM (Piccole Medie Imprese).  Le macchine sono dotate di stampa fronte e retro automatica, display LCD a colori, stampa wireless. Una cartuccia ” ha la capacità di 5.000 pagine, sono disponibili per entrambe le stampanti.

Tra le altre caratteristiche si aggiunge una sicurezza in più  attraverso la “funzione di stampa confidenziale”, tramite un’applicazione per il cellulare si può stampare direttamente da esso, la gestione che permette il controllo delle stampanti ” da qualsiasi browser quando si è collegati in rete “.

Le serie Lexmark MS310 e MS410 offrono caratteristiche inaspettate come stampa riservata, sicurezza della rete e gestibilità remota che sono progettate per mantenere le piccole imprese all’avanguardia riguardo la tecnologia di stampa. “

Può accadere che nella stampante Epson Epl6200 si accenda la spia rosso del toner.

led rosso toner

 

 

Il Led acceso può significare due cose:

1 – Toner Esausto, quindi bisogna provvedere alla sostituzione e il led si spegnerà

2 – Errore generale

 

 

per capire a quale dei due errori corrisponde, la prima cosa da fare, è inviare in stampa un qualsiasi documento, se il led Data inizia a lampeggiare

led data lampeggiante  vuol dire che il problema non è il toner ma è un problema generale.

per cercare di risolvere il problema proviamo ad eseguire i seguenti e semplici passaggi:

1 – rimuovere la carta dal vassoio carta

2 – inserire possibilemnte dei nuovi foglii

3 – inviare nuovamente in stampa un qualsiasi documento

4 – la stampante dovrebbe funzionare

stampante robot xeroxLa Stampante che muove verso la persona che ha inviato la stampa al fine di consegnare i documenti.

Nuovi sviluppi nel campo della robotica, si tratta della Fuji Xerox  la stampante mobile che riconosce da quale computer è stata mandata la stampa e si avvicina ad esso. La Fuji Xerox possiede dei sensori che gli impediscono di andare a sbattere contro le persone.

I documenti da stampare vengono caricati nell’indirizzo web e, una volta che la stampante riceve il lavoro di stampa, esso “si sposta verso il destinatario, che ha quindi la visualizzazione di una smart card per attivare la stampa”. Il dispositivo è alimentato a batteria ricaricabile, che dura “per un massimo di un giorno”.

Come resettare il tamburo (fotoconduttore) per Epl6200L quando si accende la spia centrale del toner:

epl6200l

 

 

 

 

 

 

 

Il reset del drum (fotoconduttore) per il seguente modello di stampante può essere effettuato solo tramite software.

1: entrare nelle impostazioni della stampante

2: Selezionare la scheda Optional Settings (Impostazioni Opzionali) e fare clic su PrinterSettings

(impostazione stampante). Viene visualizata una finestra di dialogo Printersettings (impostazioni

stampante)

3: Fare clic su Reset OPC Level (Azzera il livello OPC). Viene visualizzata la finestra di dialogo per

L’azzeramento del tamburo

4: Fare clic su OK per azzerare il contatore di livello OPC

 

unnamed

 

 

Come resettare il tamburo (fotoconduttore)  quando si accende la spia centrale del toner:

6200

 

 

 

 

 

 

1: Staccare il cavo di alimentazione

cavoalimentazionecase

 

 

 

 

 

2: Tenere premuti contemporaneamente i pulsanti  Start/Stop ( 1 ) e  Information ( 2 ):

RESET EPSON EPL6200

 

 

 

 

 

3: Inserire il cavo di alimentazione e NON lasciare i pulsanti

4: Si accenderanno le luci a led verde e Rossa

5: Quando le luci si spengono possiamo lasciare i 2 pulsanti

6: A questo punto il reset è fatto

 

Può accadere anche che la spia rossa del toner rimanga accesa, clicca qui per risolvere il problema.

unnamed